Il Se.Co.V. Veneto

 

Associazione Nazionale Carabinieri

Ispettorato Regionale per il Veneto

SERVIZIO COORDINAMENTO VOLONTARIATO REGIONE VENETO

 

Il Coordinamento Regionale dell’Associazione Nazionale Carabinieri Veneto Se.Co.V. è l’organizzazione che rappresenta i Nuclei di Protezione Civile ANC del Veneto già organizzati in Nuclei di Coordinamento Interprovinciali (3). Raccoglie tutte le esperienze vissute nelle maggiori emergenze nazionali e locali dove la presenza dell’ANC ha rappresentato l’anello di giunzione tra le componenti associative del volontariato di protezione civile – di cui fa parte – e le forze di polizia ed enti.

 

Struttura attuale

 

 


 

Il Coordinamento Regionale dell’Associazione Nazionale Carabinieri Veneto Se.Co.V. si riconosce negli articoli del proprio statuto per Principi, Finalità, Impegni

 

Principi

L' Organizzazione si ispira e opera nel rispetto dei principi di cui allo Statuto e al Regolamento dell'Associazione Nazionale Carabinieri – approvati rispettivamente con Decreto Presidenziale n. 1286 del 25 luglio 1956 e successive modifiche deliberate dal Consiglio Nazionale nelle sedute del27 aprile 2006 e 2 ottobre 2007. F.n. 8/4303 in data 30 gennaio 2007 del MINISTERO DELLA DIFESA – Ufficio Legislativo. Iscrizione nel Registro delle persone giuridiche, ai sensi dell’art. 2 del DPR 10 febbraio 2000 n. 361 con protocollo n. 33476/1471/2007 Area V URPG in data 22 maggio 2007 della Prefettura di Roma – Ufficio Territoriale del Governo. e con delibera del Consiglio Nazionale ANC del 15 Novembre 2007 e s.m. e i, Delibera Consiglio Nazionale A.N.C. del 13/04/2004 N° 2. Che alla Lettera a) del punto 3, definisce le linee Politiche generali dell’attività di Volontariato dell’A.N.C. L’organizzazione agisce secondo gli indirizzi del Se.Co.V. istituito presso la Presidenza Nazionale ANC. Quale segno distintivo, l’organizzazione si fregia del logo e delle denominazioni dell’Associazione Nazionale Carabinieri da cui è iscritta nell’apposito registro tenuto da quella Presidenza.L' Organizzazione è una libera espressione di partecipazione, solidarietà e pluralismo per il conseguimento delle finalità di carattere sociale, civile e culturale, nel rispetto delle leggi e degli strumenti della programmazione nazionale, regionale e locale.L' Organizzazione non ha scopo di lucro.L' Organizzazione opera esclusivamente nel territorio della regione Veneto e solo in via eccezionale ed occasionale può operare al di fuori di tale territorio.Per quanto precedentemente asserito l’organizzazione si attiene alla tutela dei principi del sodalizio mantenendo rapporti con l’ispettore Regionale A.N.C. e/o Delegato.

 

Finalità

L’ Organizzazione opera l’azione di coordinamento nei seguenti ambiti:

- la protezione civile, nell’ambito della normativa vigente, in tutte le sue caratteristiche e forme, cioè: previsione, prevenzione e soccorso ivi compreso quello sanitario.

- la promozione e la tutela dei diritti della persona mediante l'assistenza e/o la vigilanza, prioritariamente nei confronti di portatori di handicap, anziani, emarginati, minori;

- la protezione, la conservazione e la valorizzazione dell'ambiente, della cultura e del patrimonio storico ed artistico, nonché la promozione e lo sviluppo delle attività connesse;

- la promozione e l’attuazione di iniziative e di progetti di sicurezza integrata con le Istituzioni coinvolte compresa l’informazione ai cittadini e la formazione degli operatori con diffusione anche via web

- Il servizio di informazione e accompagnamento dei cittadini nei rapporti con la P.A.

- Il supporto alle Polizie Locali e Forze di polizia dello Stato ed altri Enti ed Amministrazioni dello Stato per mansioni ausiliarie di regolazione del traffico e soccorso.

- La segnalazione alle Polizie Locali e Forze di polizia dello Stato di eventi che possono arrecare danno alla sicurezza urbana nonchè di disagio sociale L’azione di coordinamento si attua:

- definendo le linee politiche generali, con particolare riguardo alle fonti di finanziamento e alle convenzioni che possono essere stipulate, dell’attività di Volontariato ANC nella regione del Veneto

- definendo le strategie operative generali e di coordinamento operativo del Volontariato ANC con gli Enti e le strutture regionali e con la Presidenza Nazionale, anche attraverso la costituzione di gruppi di lavoro e segreterie operative, tavoli tecnici

- curando e incrementando i rapporti con gli Assessorati alla Protezione Civile e al Sociale – Terzo Settore e Non Autosufficienza e i loro uffici di riferimento a livello Regionale e Provinciale/Metropolitano

- curando la comunicazione interna e esterna, relativamente alle tematiche del Volontariato;

- sviluppando e organizzando in termini operativi anche autonomamente l’attività di Volontariato e della sua formazione in particolare nel campo della Protezione Civile, promuovendo esercitazioni ad ogni livello territoriale;

- ricercando e curando progetti di finanziamento per le attività di volontariato da indirizzare a Fondazioni bancarie, istituzioni nazionali ed europee.

- curando e incrementando i rapporti con il Comando Legione Veneto dell’ Arma dei Carabinieri nell’ambito delle attività di Volontariato;

- curando la comunicazione interna e esterna, relativamente alle tematiche del Volontariato; - essendo disponibile a forme di collaborazione con l’iniziativa pubblica e con le forze sociali, ad offrire un servizio di pubblico interesse, conservando la propria natura privata e la propria formula organizzativa

 

Impegni

L’Organizzazione si impegna a:

- rappresentare legalmente a livello nazionale/regionale/provinciale/metropolitano istituzionale nelle sedi competenti tutte le espressioni delle attività di volontariato per quanto attiene alla Protezione Civile, svolto in modo coordinato da organizzazioni di volontariato ANC iscritte o iscrivibili:

- al Registro regionale di cui all’ art.9 della Legge regionale n.40/93.

- all’Albo dei Gruppi Volontari di Protezione Civile della Regione all’Albo dei Gruppi Volontari di Protezione Civile della Regione Veneto/Elenco territoriale delle organizzazioni di volontariato di Protezione Civile

- firmare convenzioni, protocolli d’intesa, scritture private e accordi con Enti, Istituzioni, Amministrazioni e Aziende pubbliche e private in via eccezionale, per le attività di volontariato svolto in modo coordinato dalle organizzazioni di volontariato ANC riportate nel precedente capoverso

- aderire alla Consulta Nazionale del Volontariato ANC (di seguito denominata Consulta) partecipandone attivamente alla gestione e osservandone gli orientamenti e direttive

- Collaborare con la Consulta, l’associazionismo, le O.N.L.U.S. e le altre componenti del terzo settore per conseguire obiettivi comuni, promuovendo forme stabili di collegamento

- Offrire occasioni e ricercare strumenti e modalità di qualificazione, aggiornamento e formazione permanente dei volontari delle O.d.V. aderenti anche tramite l’organizzazione di corsi, esercitazioni, addestramenti, seminari, convegni e quant’altro ritenuto necessario all’aggregazione e al coordinamento dei volontari delle O.d.V. aderenti.

- Sensibilizzare l’opinione pubblica anche attraverso una documentata informazione sull’argomento della solidarietà e sui valori del volontariato.

Le squadre specialistiche garantiranno un intervento operativo a supporto dei volontari ANC, favorendo un’adeguata, omogenea e sempre aggiornata preparazione tecnica ed organizzativa, allo scopo di garantire una più efficiente capacità d’intervento sul territorio.

In particolare, il Nucleo Cinofilo da Soccorso ANC Veneto, assicurerà sul piano operativo gli interventi in tutte quelle situazioni di emergenza che richiedano l’utilizzo di unità cinofile. Sul piano formativo, garantirà uno standard operativo di qualità, attraverso percorsi formativi per UCS, organizzati presso il Centro Addestramento Cinofilo Regionale ANC Veneto, sito in Valle Santa Felicita di Romano d’Ezzelino (VI). I corsi e relative verifiche di operatività, saranno seguiti da personale cinofilo ANC qualificato, munito di certificazione E.N.C.I. (Ente Nazionale Cinofilia Italiana) e relativa iscrizione all’Albo Nazionale.